Antipasto piemontese di verdure e tonno in agrodolce.

Se volete cimentarvi con le conserve ecco una ricetta molto gustosa con la quale iniziare. Innanzitutto procuratevi dei contenitori di vetro sterili per riporvi l’antipasto. Bollire per  quindici minuti circa 750 ml. di olio d’oliva, 600 ml. di aceto di vino bianco, 1 cucchiaio di pasta d’acciughe, 6 chiodi di garofano e le verdure seguenti: 800 gr. di cipolle meglio se usate le cipolline borretane, 500 gr. di carote, 300 gr. di sedano, 300 gr. di fagiolini verdi, 300 gr. di finocchi e 500 gr. di cavolfiore. Aggiungere 100 gr. di zucchero, 3 cucchiai di sale fino, 3 cucchiai di concentrato di pomodoro ed 1 kg. di peperoni gialli o rossi, magari misti e cucinare per altri cinque minuti. Fate raffreddare il tutto ed aggiungete tonno a vostro gradimento e olive verdi in salamoia denocciolate. Riporre in vasi e fare bollire come tutte le conserve a bagno maria per creare il sottovuoto nei vasi. Un consiglio prima di chiudere il vaso rabboccatelo con un po’ d’olio. Al momento dell’uso guarnite con uova sode.

Share

Leave a Reply